Raccontami una storia..su Linkedin

Raccontami una storia..su Linkedin

  • Post author:

Era l’unico supersiste rimasto nell’isola dei social network ed ora anche Linkedin Italia ha introdotto le famosissime “Storie”.
La modalità di fruizione è identica a quella dei cugini: Facebook e Instagram. Si tratta infatti di un contenuto posizionato in cima alla bacheca dell’utente e fruibile per un massimo di 20 secondi, prima della sua scomparsa dopo 24 ore dalla pubblicazione.

Anche sulla piattaforma “del business” le storie si possono personalizzare con testi, adesivi a tema ed è inoltre possibile avviare una conversazione tramite la funzione “domanda del giorno”.

Fin qui nulla di nuovo, tutto fa già parte della nostra quotidianità, ma allora si tratta solo di una mera replica ignorabile, oppure rappresenta per le aziende un vantaggio reale?

Per noi è un’opportunità sicuramente da approfondire e da tenere in considerazione nelle strategie professionali.

Ecco perché:

Engagement del marchio – L’effetto bomba

“…Abbiamo visto in questo periodo centinaia di migliaia di nuove conversazioni che si sono innescate tramite le storie” (Michele Pierri, News Editor di Linkedin Italia)
Iniziare una conversazione attraverso le storie è decisamente più semplice e veloce. Inoltre possiamo anche affermare che queste sono molto legate ad eventi di settore che nascono ed accadono in tempo reale e che favoriscono la circolazione di contenuti, così come il relativo aggiornamento professionale. Dati alla mano, le storie, corredate da effetti e da brevi testi, con durata di 24 ore, aumentano notevolmente il tasso di engagement.

Espansione della propria rete di contatti – La cornice verticale

Le storie permettono anche di ampliare la rete di contatti, poiché si tratta di contenuti “pillola” veloci e semplici da fruire. Inoltre rappresentano una modalità di avvicinamento anche verso un pubblico di professionisti più giovane e affine ai formati verticali, che tende a spendere, su questa piattaforma, un tempo medio inferiore.

Mostrare un nuovo lato di sé – The dark side of the moon

Dopo gli ultimi periodi si è notato un incremento del 55% delle conversazioni tra gli utenti attraverso le storie (in generale su tutti i social) e questa formula piace, perché permette di mostrare il lato umano e più creativo del brand, aiutando l’avvicinamento tra aziende e professionisti. Brevi aggiornamenti, eventi dal vivo, momenti di vita aziendale, racconta del tuo brand e del tuo business.

Questo semplice (all’apparenza) strumento potrà essere la base di partenza per molte altre potenzialità, come le già annunciate Ads. Queste rappresenteranno infatti, un ulteriore canale per le aziende e per i professionisti.


Sperimentare, sperimentare e sperimentare

Il segreto, come per ogni nuovo strumento, è quello di sperimentare, perché le potenzialità sono tante e si tratta, a tutti gli effetti, di uno mezzo di marketing che entrerà sempre di più nelle strategie digitali integrate, senza dimenticare però di essere “autentici” ovvero restare fedeli ai propri valori di marca e parlare sempre al proprio pubblico e settore di riferimento.

Dunque cosa aspetti?
Fai play e raccontarci le tue storie

Lascia un commento